Diagnosi esterna

« Back to Glossary Index

La diagnosi esterna è nota anche come scansione ambientale. Si tratta di uno studio sintetico volto a identificare le minacce e le opportunità di un’azienda nei diversi mercati a cui si rivolge. Questa analisi consiste nell’identificare i fattori esterni che possono avere un impatto positivo o negativo sulla posizione di mercato dell’azienda. Prende in considerazione le caratteristiche salienti e rilevanti dell’ambiente micro e macro. Lo studio dell’ambiente è fondamentale per le decisioni strategiche aziendali. E per una buona ragione: ogni cambiamento di ambiente può essere un fattore di successo o, al contrario, di fallimento.

In generale, la diagnosi si articola in 3 fasi principali:

  • identificazione di tutte le variabili dell’evoluzione del mercato,
  • comprensione delle opportunità ambientali,
  • l’attuazione delle azioni.

Questo studio si articola in diverse sezioni, tra cui:

  • le caratteristiche salienti dell’ambiente,
  • le dimensioni, la struttura e le tendenze di sviluppo del mercato,
  • consumo e il comportamento d’acquisto,
  • le motivazioni, gli atteggiamenti e i criteri di scelta dei consumatori e degli acquirenti,
  • lo studio della distribuzione,
  • analisi della concorrenza.