McKinsey (modello)

« Back to Glossary Index

La matrice McKinsey è uno strumento decisionale per i dirigenti aziendali. Sviluppato da McKinsey & Company, aiuta a definire con precisione il segmento in cui vale la pena investire in futuro. Per definire la performance di ciascuna Area Strategica di Business nel proprio mercato, la matrice di McKinsey si basa su tre criteri

– Attrattività del settore, che si riferisce alla rilevanza economica e strategica del settore in questione,
– Attrattività del mercato, che si riferisce alla capacità dell’azienda di controllare e valorizzare la propria attività sul mercato. Viene calcolato in base a criteri quali le dimensioni del mercato che occupa, la sua crescita, la sua redditività, ecc,
– Posizione competitiva, che si riferisce ai punti di forza dell’azienda rispetto ai concorrenti. Varia notevolmente in base alla qualità dei prodotti offerti, alla quota di mercato dell’azienda e alla fedeltà dei clienti. Questi criteri sono tutti fattori di competitività.

La matrice McKinsey propone di posizionare le SBA su una griglia a 9 caselle. Le aree di business sono classificate in ciascun riquadro in base alla loro valutazione su una scala a 3 punti: forte, media e debole.

Quanto più un’area strategica di business è vicina all’angolo superiore sinistro della tabella, tanto più l’azienda dovrebbe prenderla in considerazione. Gli SBA posizionati nella direzione opposta, cioè nell’angolo in basso a destra della tabella, devono essere abbandonati. Quelli intermedi devono essere mantenuti e resi redditizi.