Domande frequenti

Pianificare il marketing

Questa pagina fornisce le risposte a un elenco di domande frequenti.

Perché, come...

Elenco delle risposte alle domande tipiche

Pianificare il marketing

Questa pagina fornisce le risposte a un elenco di domande frequenti.

FAQ

Pianificare il marketing

La definizione di un piano di marketing richiede :

  • un’attenta analisi dell’ambiente interno ed esterno della vostra azienda. È necessario identificare i punti di forza, le debolezze e i rischi di marketing della propria azienda, nonché le opportunità commerciali del proprio mercato,
  • definire una chiara direzione strategica. Dovrebbe prendere in considerazione la visione della vostra azienda, i vostri valori, il vostro posizionamento sul mercato, i vostri mercati di riferimento e i vostri obiettivi di marketing. Gli obiettivi di marketing possono riguardare, tra l’altro, l’aumento delle vendite, la sensibilizzazione dell’azienda o semplicemente la fidelizzazione dei clienti,
  • implementare una strategia di marketing mix e definire il budget di marketing,
  • la creazione di un programma di attuazione dettagliato e preciso. Deve indicare chiaramente la cronologia dei compiti chiave da svolgere e le scadenze per ogni azione da intraprendere. Lo schema deve indicare anche il programma dei controlli. In questo modo è possibile fare un passo indietro e verificare l’efficacia del piano di marketing e, se necessario, modificarlo.

Lo sviluppo di un piano di marketing migliora la gestione aziendale. Permette di fare il punto su :

  • i vostri sforzi di marketing passati e i risultati già ottenuti,
  • i nuovi obiettivi di marketing da raggiungere.

Dovete avere un piano di marketing, perché vi permette di :

  • analizzare l’ambiente interno ed esterno della vostra azienda,
  • studiare le opportunità di business e i rischi ad esse associati,
  • riflettere sulle migliori strategie di marketing da adottare,
  • pianificare meglio la tempistica delle azioni da intraprendere,
  • controllare il budget di marketing,
  • monitorare i progressi della vostra attività rispetto agli obiettivi di marketing stabiliti.

In generale, il piano di marketing deve contenere elementi distinti:

  • la situazione dell’azienda, cioè l’ambiente interno ed esterno dell’azienda. Questo primo passo è fondamentale per determinare la direzione da seguire per trovare i mercati più interessanti,
  • la direzione strategica dell’azienda e del suo marketing: il piano di marketing deve indicare chiaramente la visione, la missione, il posizionamento, i valori, l’etica e la responsabilità sociale dell’azienda. Questo documento deve anche identificare i mercati target e gli obiettivi di marketing dell’azienda,
  • il piano d’azione, ovvero le strategie di base e le strategie di marketing mix implementate. Inoltre, il piano di marketing deve specificare anche il budget stanziato per la creazione di queste strategie,
  • Esecuzione: questo elemento comprende la struttura organizzativa, l’attuazione e il monitoraggio del piano.

Il piano di marketing svolge un ruolo fondamentale nella gestione complessiva dell’azienda. Una vera e propria roadmap, che permette all’azienda di sapere dove sta andando nel breve, medio e lungo termine. Permette di fissare obiettivi realistici, di tenerli sotto controllo e di attuare le strategie più appropriate per raggiungerli. Inoltre, fornisce una migliore comprensione dell’ambiente e consente di reagire in modo appropriato ai cambiamenti che possono verificarsi. Il piano di marketing, se realizzato correttamente, consente di coordinare meglio gli sforzi di marketing.

Per sviluppare un piano di marketing, è necessario seguire 4 fasi essenziali.

Fase 1: analizzare l’ambiente interno ed esterno dell’azienda. È necessario identificare i punti deboli e i punti di forza del marketing aziendale per sfruttarli al meglio. Dovete anche identificare le opportunità e i rischi commerciali che dovete affrontare nel vostro mercato.

Fase 2: scegliere la direzione strategica in base all’identità dell’azienda, ai suoi valori, ma soprattutto ai suoi obiettivi di marketing. Questi obiettivi sono, ad esempio, l’aumento del fatturato dell’azienda, della sua reputazione elettronica o della sua quota di mercato.

Fase 3: implementare una strategia di marketing mix. Dovete definire chiaramente le azioni che intraprenderete per posizionarvi nel vostro mercato. Il marketing mix si basa su 4 mezzi d’azione principali: Prodotto, Prezzo, Distribuzione e Comunicazione. In questa fase del piano è necessario definire anche il budget di marketing.

Fase 4: Creare il programma di implementazione. Il calendario comprende l’elenco delle azioni da eseguire, le date di esecuzione di ciascuna operazione e il programma di controllo.

Il piano di marketing non è fisso. Può essere modificato in qualsiasi momento per adattarsi meglio alla situazione di marketing della vostra azienda.

Qualsiasi piano di marketing degno di questo nome deve affrontare una questione principale, quella di garantire la redditività dell’azienda. Ogni sforzo di marketing deve essere pensato per consentire all’azienda di rimanere redditizia nel breve, medio e lungo termine. È quindi essenziale un attento studio del mercato di riferimento.

Il piano di marketing deve anche fornire un posizionamento strategico per il marchio. Il termine posizionamento si riferisce alla posizione di un prodotto o di un marchio nella mente dei consumatori, in relazione ai suoi concorrenti.

Lo sviluppo di un piano di marketing prevede 9 fasi principali. Le fasi possono variare da un’azienda all’altra, ma in generale è fondamentale :

  • Inquadrare la missione generale dell’azienda: è essenziale collocare il piano di marketing nel quadro generale della missione dell’azienda e degli obiettivi generali a breve e lungo termine,
  • effettuare un’analisi diagnostica – sia interna che esterna – per trarre le principali conclusioni. L’analisi esterna identifica le minacce e le opportunità dell’azienda. L’analisi interna identifica i punti di forza e di debolezza dell’azienda,
  • fissare obiettivi di marketing quantitativi e qualitativi. Questi devono essere calcolati, classificati in base alle priorità, realistici e coerenti,
  • Determinare le strategie di marketing più pertinenti per raggiungere efficacemente gli obiettivi prefissati,
  • Tradurre le strategie di marketing scelte in piani d’azione per i diversi elementi del marketing mix, ossia prodotto, prezzo, comunicazione e distribuzione,
  • assegnare un budget, una persona responsabile e un calendario per il completamento di ciascuna delle azioni definite,
  • passare alla stesura del piano di marketing,
  • comunicare, vendere e diffondere il piano all’interno dell’organizzazione,
  • Monitoraggio regolare, valutazione e, se necessario, revisione del piano di marketing.

Il piano di marketing è un documento operativo sviluppato per pianificare un progetto o un lavoro. Descrive in dettaglio le strategie di marketing pianificate dall’azienda per raggiungere i propri obiettivi in un determinato periodo. Una vera e propria roadmap, che facilita la gestione degli sforzi di marketing dell’azienda.

Il piano di marketing comprende uno studio dei diversi ambienti che circondano il nuovo progetto o il progetto. Include anche un’analisi dei diversi obiettivi fissati dall’azienda.

Il piano di marketing deve essere distinto dal business plan e dal piano aziendale.

Lo sviluppo di un piano di marketing per l’anno consente alle aziende di gestire correttamente le proprie risorse e di determinare ragionevolmente gli obiettivi a medio termine. Un piano di marketing troppo lungo rischia di creare aspettative irrealistiche e obiettivi del team non allineati con quelli dell’azienda. Inoltre, un piano di marketing di un anno si adatta al piano fiscale e al periodo di budget dell’azienda.

Scegliendo un piano di marketing annuale, le aziende possono rivalutare le proprie strategie di marketing alla fine di ogni anno. Sono in grado di distinguere le azioni di maggior successo da quelle che non hanno avuto successo. Ciò consente loro di modificare regolarmente le offerte e, soprattutto, di perfezionare i piani di marketing per l’anno successivo.

Per passare dal piano di marketing al piano del cliente, gli obiettivi e le strategie di marketing dell’azienda devono essere focalizzati sul cliente. A questo proposito, è essenziale avere una perfetta conoscenza del cliente e del suo percorso. Dovreste quindi dotare la vostra azienda di un potente CRM per raccogliere e organizzare il maggior numero possibile di dati rilevanti sui clienti. Se elaborati correttamente, i dati dei clienti vi permetteranno di effettuare un’efficace segmentazione della clientela e di tracciare correttamente la vita e il percorso dei vostri clienti.

Per determinare gli obiettivi “giusti” per il vostro piano clienti, potete mappare il viaggio del cliente. Questo vi permetterà di identificare i punti di contatto precisi e i momenti in cui dovreste comunicare con i vostri clienti. Per mettere a punto il piano clienti, è essenziale collegare le varie azioni di marketing a un calendario di marketing. Il presente documento illustra i punti salienti delle diverse azioni e degli scenari di marketing. In generale, esistono tre tipi principali di evidenziazioni:

  • brand moments: si tratta di eventi importanti per il vostro marchio: lancio di una nuova collezione, apertura di un negozio, ecc. Questi momenti vi saranno di grande aiuto per programmare la serie di campagne da distribuire,
  • momenti commerciali: si tratta di eventi annuali adatti a lanciare una campagna di comunicazione: saldi, Natale, San Valentino, ecc.
  • Momenti “cliente”: sono gli eventi legati al customer journey di ogni consumatore: abbandono del carrello, primo acquisto, ecc. Potete facilmente automatizzarli con il vostro CRM.

Per avere successo, un franchising deve adottare un piano di marketing personalizzato per il proprio punto vendita e in linea con la strategia di marketing del franchisor. Spetta al franchisor definire le linee generali del piano di marketing. Tuttavia, le azioni locali sono di competenza dell’affiliato. In generale, il piano di marketing per un franchising dovrebbe includere :

  • un richiamo alla strategia generale di marketing del franchising,
  • una descrizione dettagliata della gamma di prodotti, della corrispondente segmentazione della clientela e dei metodi di marketing adattati alla segmentazione,
  • un elenco dei diversi obiettivi di marketing: obiettivi di vendita, obiettivi di comunicazione, obiettivi di distribuzione e obiettivi dei clienti,
  • un elenco di strategie di marketing da attuare per raggiungere gli obiettivi,
  • il budget assegnato alle strategie di marketing da implementare,
  • una pianificazione chiara e precisa delle azioni da realizzare nel corso dell’anno,

Il piano di marketing per l’export evidenzia sia gli obiettivi che la strategia di esportazione. Conciso e ben strutturato, aiuta a concentrarsi sulle azioni da intraprendere. Per sviluppare il vostro piano di marketing per l’esportazione, dovete determinare con precisione :

  • le caratteristiche principali del mercato a cui ci si rivolge: tendenze del mercato, punti di debolezza e di forza dei concorrenti, ecc,
  • le principali caratteristiche del vostro cliente tipo: le sue esigenze, le sue abitudini di acquisto e di consumo,
  • i vostri obiettivi. Si tratta di guadagnare più quote di mercato? Per migliorare il vostro posizionamento?

Quando si sviluppa un piano di marketing, bisogna sempre pensare alle 4P: Prezzo, Promozione, Prodotti e Place / Luogo. Se il piano di marketing deve essere applicato al mercato internazionale, è necessario pensare ad altre 9 P. Queste sono

  • Pagamento,
  • Personale,
  • Pianificazione,
  • Papers / Documenti,
  • Pratiche (in termini di colture e pratiche commerciali),
  • Politiche,
  • Partenariati,
  • Posizionamento,
  • Protezione (dell’azienda dai rischi di mercato).

Il piano di marketing consente alle PMI di concentrarsi sugli obiettivi a breve, medio e lungo termine. Se redatto correttamente, il piano di marketing consente alle PMI di :

  • comprendere meglio lo stato e il potenziale del mercato in cui opera,
  • migliorare la propria visibilità e il proprio posizionamento sul mercato,
  • hanno maggiori informazioni sui loro concorrenti,
  • conoscere meglio i propri clienti per fidelizzarli.

Indipendentemente dalle dimensioni dell’azienda, la creazione di un buon piano di marketing è essenziale. Contribuisce allo sviluppo e alla sostenibilità delle attività della PMI.

Il piano di marketing è essenziale per gestire al meglio la vostra attività. Permette di determinare con precisione gli obiettivi di marketing e di stabilire un piano d’azione per raggiungerli al meglio. Come imprenditori, saprete esattamente quale strada seguire e come raggiungerla.

Lo sviluppo di un piano di marketing presenta diversi vantaggi. Consente di :

  • per studiare con precisione l’ambiente interno ed esterno della vostra azienda,
  • identificare i problemi, le minacce, i punti di forza e di debolezza della vostra azienda,
  • facilitano l’identificazione delle opportunità di business che si presentano,
  • stabilire strategie di marketing adeguate,
  • pianificare al meglio le azioni di marketing che intendete intraprendere.

Un piano di marketing ben sviluppato è essenziale anche per tenere sotto controllo il budget di marketing.

Il piano di marketing è rivolto al personale addetto al marketing e alle vendite. Tutte le persone coinvolte nell’attuazione e nel monitoraggio del piano di marketing devono essere coinvolte nel suo sviluppo. Tra questi: il direttore dell’azienda, il responsabile marketing, il responsabile della comunicazione e il responsabile del reparto vendite.

Per produrre un piano di marketing adeguato, è necessario :

  • Determinate con precisione l’area geografica in cui svilupperete il piano di marketing. È necessario definire i prodotti da offrire in quest’area. Devono rispondere in modo specifico alle esigenze dei destinatari al loro interno. È in questa fase che dovrete anche stabilire il periodo di tempo per il piano,
  • definire gli obiettivi di marketing. Questi obiettivi devono essere collegati ai prodotti e devono essere raggiunti nei tempi previsti dal piano,
  • stabilire strategie di marketing a breve e medio termine. È necessario identificare i mercati più dinamici e le strategie migliori per aumentare la propria quota di mercato,
  • analizzare il posizionamento competitivo della vostra azienda all’interno di questi mercati interessanti,
  • decidere quando assegnare gli obiettivi di marketing ai mercati rilevanti,
  • definire un piano d’azione di marketing,
  • budget per l’attuazione del piano d’azione di marketing.
XXX
5/5

Quali sfide possiamo aiutarvi ad affrontare?

Aiutiamo le aziende a essere all'avanguardia in un mondo in rapida evoluzione.